MASTER BIM & PROJECT MANAGEMENT GESTIONE DEI PROCESSI AZIENDALI ATTRAVERSO L'APPROCCIO AL PROJECT MANAGEMENT IN SINERGIA CON LA TECNOLOGIA BIM

In collaborazione con 

Logo Hori V1
Logo

Un'esperienza pluriennale maturata con la consulenza diretta

Il modulo di “Master in BIM Management e Gestione dei Processi Aziendali attraverso la Tecnologia BIM” si propone di formare/sensibilizzare le figure tecniche, di nuova generazione, nel capire la gestione del processo di progettazione attraverso i nuovi strumenti di validazione del progetto BIM. Oggi in collaborazione con Algoritmi (società storica per la consulenza e la formazione in ambito di Project Management) e l’Istituto Italiano di Cultura BIM per dare ancor più valore ai contenuti.

 

bimacademy_learning
bimacademy_businessman

Contenuti del Master

Valutaregestire e coordinare lo sviluppo dei progetti BIM multidisciplinari secondo le norme, le risorse, gli standard e le procedure aziendali. Capire la gestione del coordinamento delle informazioni per i fornitori coinvolti nei servizi di progettazione, realizzazione e gestione dell’opera. Impostareimplementare i processi definendo la documentazione tecnica ed operativa della commessa per la produzione degli elaborati e dei modelli (standard e procedure). Avvicinarsi al Project Management attraverso esempi pratici legati alla progettazione civile.

BIM e Project Management

Questa nuova edizione del master avrà una parte maggiormente focalizzata sul Project & Construction Management. La relazione stretta che viene a definirsi nella definizione dei workflow, nella gestione dei tempi, dei costi e delle risorse impatta inevitabilmente e il candidato viene chiamato a prendere atto di tale necessaria competenza e necessaria professionalità.

Come si imposta un modello BIM in relazione al GANTT di progetto? Come definire una WBS corretta e metterla in relazione con gli elementi del progetto, risorse, costi e tempi?

Il coordinamento del progetto come deve essere impostato e con quali tecnologie è meglio approcciare il Model e il Code Cheching?

Contenuti del Master 3 GIORNATE FULL IMMERSION PER UN TOTALE DI 18 ORE

PRIMA GIORNATA

bimacademy_corso
  • Bim_Europa e Mondo
    • Uno sguardo all’estero. Cosa è successo oltreoceano e in Inghilterra? gli altri stati dell’Unione come si stanno allineando alle specifiche BIM? Quali standard utilizzano e come si stanno definendo i workflow?
  • Definizioni, processi, ambienti
    • Norma UNI 11337. Parte 1 – Lettura delle specifiche, nuovi approcci, nuove tecniche e nuovi workflow. Cos’è il CDE o ACDat? come implementare un workflow BIM in relazione ad un corretto flusso di informazioni.
  • Open BIM
    • Interoperabilità, scambio informazioni. IFC, CoBie . Come codificare, organizzare le informazioni per un corretto scambio dati? Relazioni e dati.
  • Flussi informativi nei processi digitalizzati
    • La gestione dei requisiti: Il capitolato informativo, l’offerta per la gestione informativa e il piano per la gestione informativa. Flussi di coordinamento e le nuove figure professionali.
  • Evoluzione e Sviluppo informativo
    • Cos’è realmente il LOD? ha lo stesso significato nei diversi stati? cos’è il LOI e il LOG? La norma UNI 11337 e la definizione dei livelli di sviluppo degli oggetti

SECONDA GIORNATA

  • Linea guida per la redazione del CI, OGI, PGI
    • UNI 11337 parte 6
      • Esempio di Capitolato Informativo. Come redigere e/o leggere il CI. Come rispondere alle richieste del committenze in relazione alle esigenze della commessa BIM?
      • Esempi di Offerta per la Gestione Informativa. Casi pratici, metodologie di approccio, scelte intelligenti o di comodo?
      • Esempio BIM GUIDE DI PROGETTO
        • Come definire i flussi interni dello studio/engineering/azienda in ottica BIM? Come impostare il sistema di gestione in qualità BIM secondo la UNI EN ISO 9001:2015
  • Esempi di Execution Plan USA
    • Definizioni delle matrici BIM USES
      • Per quale motivo si sviluppa un modello BIM? Qual’è lo scopo finale e in quale fase viene analizzato i l dato?
    • Definizioni delle matrici di LOD
      • Perchè il LOD è così importante quando definiamo gli USI BIM? Quali informazioni sono indispensabili da inserire nel modello Bim e quali superflue? da quali documenti o procedure è importante far riferimento?
    • Definizione dei worflow di interoperabilità
      • Come ci interfacciamo con il committente e attraverso quali procedure? e come parlo con i fornitori o collaboratori? chi ne è responsabile?
  • Analisi di mercato e Le gare BIM
    • Lo stato attuale in Italia. Quante gare richiedono l’utilizzo di strumenti BIM obbligatori? quali le gare che lo considerano elemento premiante?
    • Possibili scenari futuri. Cosa accadrà nei prossimi anni con l’introduzione del decreto BIM?
    • Prepararsi al cambiamento. Informarsi, capire… eventualmente agire?
  • Chiusura lavori BIM Management
    • Valutazione delle competenze dei candidati in relazione ad un possibile esame di certificazione di BIM Manager/BIM Coordinator/BIM Specialist/Bim Modeler/CDE Manager
  • Inquadramento del BIM nel ciclo di vita del progetto dell’opera pubblica
    I vantaggi dell’approccio BIM
    • Confronto delle curve di carico del project management tradizionale e del BIM project management (MacCleamy Curves)
    • Razionale alla base del BIM project management
  • Il vocabolario del project manager
    • Definizioni operative e lemmi. Progetto, Programma, Portafoglio, Governance dei processi di progetto e dei processi organizzativi, organizzazione d’impresa e progetti
  • I cinque gruppi di processi di project management
    • Avvio, pianificazione, esecuzione, controllo, chiusura
  • Lo spazio progettuale
    • Analisi dell’ambito
    • Analisi degli stakeholder
    • Strategie di conduzione e controllo degli stakeholder
  • I processi di project management e l’organizzazione in fasi (riconciliazione con D.Lgs. 50/2016)
    • L’organizzazione in fasi di progetto (D.Lgs. 50/2016)
    • Il ciclo di vita dei progetti e dei prodotti
    • Il ciclo di vita del progetto BIM: visione lunga, oltre il project management tradizionale
  • Tecniche di valutazione dell’opportunità progettuale
    • NPV
    • EVA
    • Valutazione dei rischi
Master BIM & Project Management

TERZA GIORNATA

bimacademy_corso
  • Scomposizione del lavoro
    • WBS e BIM Workset
    • Work Package
    • Sistemi di codifica
  • La gestione dei rischi e delle opportunità
    • Sistemi di valutazione di probabilità e impatto
    • Il campionamento statistico
    • La griglia del livello di rischio
  • Stima dei tempi di progetto: il cronoprogramma
    • Analisi con i grafi orientati
    • Il CPM
    • Il calendario di progetto
    • Il PERT
    • Il CCM
  • Stima delle risorse
    • Stima del fabbisogno
    • Tecniche di livellamento a risorse finite e a tempo finito
  • Gli approvvigionamenti di progetto
  • I costi di progetto e il valore prodotto
    • La composizione del budget di progetto
    • Calcolo dei costi diretti e indiretti
    • La distribuzione del budget di progetto sul cronoprogramma
    • La conciliazione del piano dei costi con il piano dei ricavi
  • Il controllo dell’avanzamento
    • Il metodo Earned Value management
    • Il valore di EV e di AC
    • Le tecniche di rilevazione del completamento del lavoro
    • Le misure di performance
    • Le stime di costo al completamento
    • Stima compensata e non compensata dei costi a finire
  • Modifiche, varianti e correzioni
    • Il change management
    • Il controllo della configurazione

ATTIVITÀ PRATICHE

Definire il nostro un “corso” lo riteniamo limitativo. I nostri clienti ci considerano dei guru, noi siamo solo degli addetti ai lavori che, con qualche capello bianco in testa, abbiamo avuto la fortuna di vivere in prima persona questo cambiamento. Non abbiamo la soluzione per ogni problematica o vostro dubbio; cerchiamo di analizzare le esigenze dei nostri interlocutori e proponiamo uno scenario possibile/raggiungibile. Le attività pratiche sono un “MUST” del nostro corso; rafforzano i contenuti, consolidano le informazioni ed aiutano i nostri colleghi a farsi delle domande e valutare delle risposte.

Sviluppo workflow dei bim uses

+ Analisi degli scenari e dei perché
+ Stesura delle fasi di sviluppo
+ Definizione degli output

Impostazione della OGI

+ Stesura del template
+ Verifica delle condizioni necessarie
+ Compilazione delle matrici

Confronto con i relatori

+ Analisi delle Case History
+ Confronto pratico sullo sviluppo di commesse
+ Osservazioni tecniche/gestionali

Matrici LOD/LOI/LOG

+ Compilazione delle matrici attraverso le tecniche USA
+ Scenari di adozioni delle matrici
+ Utilizzo delle codifiche Omniclass/Uniclass

A BREVE PUBBLICHEREMO I PROSSIMI INCONTRI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: